Books

Le avventure di Cipollino

Le avventure di Cipollino Un monello che fa piangere chi gli strappa i capelli e un principe acido cattivo e poco furbo sono i due antagonisti di questo memorabile romanzo del La posta in gioco dello scontro fra Cipollin

  • Title: Le avventure di Cipollino
  • Author: Gianni Rodari
  • ISBN: 8879267434
  • Page: 247
  • Format:
  • Un monello che fa piangere chi gli strappa i capelli e un principe acido, cattivo e poco furbo sono i due antagonisti di questo memorabile romanzo del 1952 La posta in gioco dello scontro fra Cipollino e Limone nientemeno che la libert di un popolo intero, composto di pomodori, ciliegie, fagiolini e vecchie talpe Incantate come una fiaba, lunghe come un romanzo, divertenti come un cartone animato, Le avventure di Cipollino sono un libro unico, nato nell atmosfera di entusiasmo e di speranza del secondo dopoguerra La trama lineare i buoni, vessati dal tiranno e oppressi da regole insensate, guidati dal giovane Cipollino riusciranno a sconfiggere i cattivi a colpi di scherzi, beffe e piani geniali, senza mai ricorrere alla violenza Ma l intento di Gianni Rodari, non mettere in scena una lotta tra il male e il bene quello di dimostrare che una societ giusta sia possibile, auspicabile e anche pi divertente per tutti Et di lettura da 8 anni.

    • Best Download [Gianni Rodari] ☆ Le avventure di Cipollino || [Children's Book] PDF ↠
      247 Gianni Rodari
    • thumbnail Title: Best Download [Gianni Rodari] ☆ Le avventure di Cipollino || [Children's Book] PDF ↠
      Posted by:Gianni Rodari
      Published :2019-07-24T07:36:38+00:00

    About "Gianni Rodari"

    1. Gianni Rodari

      Gianni Rodari Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Le avventure di Cipollino book, this is one of the most wanted Gianni Rodari author readers around the world.

    464 Comments

    1. Gianni Rodari è una garanzia. L'ho preso per leggerlo alla mia bimba di 5 anni e mezzo ed è stato apprezzatissimo. Ne leggiamo un capitolo al giorno, l'ironia di Gianni rodari rende il libro piacevolissimo da leggere anche per gli adulti, e sotto questa storia di verdure e frutta antropomorfe (il principe limone, il cavalier pomodoro ecc), si nasconde una metafora sui potenti e su chi vuol comandare la povera gente.Titolo del primo capitolo: "Schiaccia il piede cipollone al gran principe limon [...]


    2. un libro molto bello e anche divertente lo stiamo leggendo un po per volta perchè è piuttosto lungo e scritto fitto tant'è che lo leggo io a mia figlia di 8 anni. contiene termini non più in uso che lei non capisce, per il resto è molto bello e anche le illustrazioni sono davvero ben fatte-


    3. Sono cresciuta con le favole di Gianni Rodari, lo sto leggendo adesso a mia figlia e mi sono resa conto di quanto le avventure di questo simpaticissimo personaggio siano ancora attuali. Tante mini storie ambientate in mondo di verdure, tutte con quel qualcosa che rimane nel cuore dei piccini (e dei grandi).


    4. Qui si parla di Rodari già il nome dice tutto! Bellissimo libro racchiude tante storielle fantasiose e divertenti dai personaggi curiosi con nomi simpatici. Le verdure prendono vita!!!! A me incuriosiva tantissimo e a mio figlio è piaciuto molto!


    5. Devo ancora terminare la lettura (quasi alla fine). E' il primo libro a capitoli che leggo a mia figlia di 6 anni appena compiuti. Ogni sera leggiamo 1/2 capitoli. I personaggi sono frutta, verdura e animali. Storia carina anche per i grandi.


    6. edizione di pregio, copertina rigida, testo scritto bello in grande (ma non troppo) un libro bellissimo e Gianni Rodari è sempre fantastico!


    7. Uno dei primi libri letti in completa autonomia e quindi ho deciso di regalarlo a mio figlio(Purtroppo il mio è "scomparso").Lo consiglio , perché Rodari è un classico


    8. Avrei gradito più illustrazioni all'interno del libro. Per il resto la storia di Rodari resta un cult della letteratura dell'infanzia. Ricca di spunti e particolari su cui riflettere insieme e sviluppare discorsi intelligenti.


    Leave a Comment